RIutilizzare Preferibilmente Entro: i 3 Cibi che NON Scadono

RIutilizzare Preferibilmente Entro: i 3 Cibi che NON Scadono

177
0
SHARE
Tre cibi che non scadono

Una settimana un po’ troppo impegnativa? Il viaggio organizzato all’ultimo momento o la semplice distrazione nel dimenticare il prodotto lì nell’angolo buio della credenza? Più di 8 miliardi di euro di cibo all’anno vengono gettati nella spazzatura. I motivi che possono portarci a far capitombolare del cibo nel cestino possono essere i più disparati, ma le giustificazioni non più.

Così, non importa che tu sia il fricchettone 2.0 alla ricerca di siti green o la studentessa erasmus in cerca della ricetta per non buttare il pacco da 9 uova preso al Supermarket: riutilizzo è la parola d’ordine! 

Dalla data di scadenza classica all’aggiunta del dolce “preferibilmente” il cambiamento è stato sottile. Ma quali seconde vite sono possibili per i 3 cibi considerati vittime più frequenti del “lancio nel cestino”?

Riutilizzare il Latte1. Riutilizzare il Latte

Basta piangere sul latte scaduto!

Le sue vite alternative nascono dalle grandi proprietà idratanti che lo contraddistinguono. Basterà applicarlo sul viso con una semplice spugnetta per renderlo uno struccante, o mescolarlo a della farina d’avena per utilizzarlo come lenitivo a scottature solari e dolorose punture di insetti.

Riutilizzare le Uova2. Riutilizzare le Uova

È nato prima l’uovo o la data di scadenza?

L’albume si attesta come la parte più utile, adatta alla pulizia del cuoio con un semplice straccio e alla composizione di maschere del viso con la sola aggiunta di acqua. Con il tuorlo ci si può prendere cura dei propri capelli, mescolandolo ad acqua e olio di oliva per un balsamo.

Riutilizzare lo Yogurt3. Riutilizzare lo Yogurt

Fateci l’amore anche se è scaduto!

Buono, buonissimo e amico della salute… se non fosse che scade subito.  Ma dà anche la possibilità di trasformarlo in un amico della pelle, mescolandolo con del sale grosso e olio di oliva e utilizzandolo come scrub esfoliante o applicandolo su delle scottature, sfruttandone le proprietà lenitive.

E se è vero che non esiste amore più sincero di quello per il cibo, perché non provare a dimostrarglielo davvero riutilizzandolo?

SHARE
Articolo precedenteBevi, Immagina, Crea: Come Riutilizzare il Vetro
Articolo successivoNuova Vita ai Pallet!
Ho 24 anni e tanti sogni utopici nel cassetto. Laureata triennale in Comunicazione e prossima alla specialistica in “Comunicazione e Pubblicità per Pubbliche amministrazioni e Organizzazioni no profit”, decido di frequentare un Corso di Alta Formazione in Web e Social Media Marketing con lo scopo di sfatare ogni stereotipo e dimostrare che anche le bionde (se aiutate) sanno fare qualcosa! Vegetariana, disordinata e viaggiatrice low-cost, sono l’incubo dei maniaci dell’ordine e di ogni mangiatore di abbacchio a natale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA