Gli abiti usati meritano una seconda vita

Gli abiti usati meritano una seconda vita

498
0
SHARE
vestito merita seconda vita

Finalmente i nostri abiti usati serviranno a qualcosa!

Uno dei più importanti brand della moda, come H&M, ma tanti altri stanno cominciando a seguire l’esempio come OVS, ha lanciato questa campagna: La moda non merita di finire nei rifiuti così da poter dare una seconda vita ai vestiti che non ci servono più.

Quante volte ci è capitato di non saper cosa fare con i nostri abiti usati? Ci sono i vestiti che non indossiamo da anni, quelli che non ci stanno più, quelli rovinati e quelli che abbiamo messo forse una sera. A malincuore dobbiamo prendere coraggio e liberarcene anche se non è sempre facile.

Nuova vita ai vecchi vestiti
Nuova vita ai vecchi vestiti

Cosa ne facciamo solitamente dei nostri abiti usati? Le soluzioni più comuni risolvono il problema?

Possiamo decidere di regalarli a qualche amico, ma non sempre i gusti e le taglie sono gli stessi, oppure sono usurati e non possono più essere indossati. Esistono i secchioni gialli adibiti alla raccolta degli abiti usati da destinare ai senza tetto, ma sull’effettivo funzionamento del servizio ci sono ancora molte incertezze.

Anche rivolgersi ai mercatini dell’usato può essere un’esperienza deludente, spesso i capi non vengono accettati per vari motivi: sono passati di moda, sono vecchi, non sono adatti a questa stagione. Per questo si ritorna a casa senza aver risolto il problema.

L’iniziativa “La moda non merita di finire nei rifiuti” di H&M non fa discriminazioni.

Possiamo portare vestiti di qualsiasi marca che, se in buone condizioni, andranno destinati al mercato di seconda mano per avere una seconda vita. Gli abiti possono essere consegnati in qualsiasi condizione e stato di usura, quelli non più indossabili potranno essere riutilizzati come fibre tessili.

Oltre agli abiti puoi portare anche vecchie lenzuola, tende ed altri tessuti domestici. Le fibre tessili verranno recuperate per essere trasformate in prodotti per la pulizia, come stracci, o prodotti per l’industria automobilistica. Tutto quello che non troverà una specifica destinazione potrà essere impiegato per produrre energia.

Grazie a questa iniziativa i clienti potranno contribuire a ridurre l’impatto ambientale limitando l’accumulo di rifiuti nelle discariche, attraverso il riutilizzo e il riciclo di tutte le fibre tessili.

E noi cosa ci guadagniamo?

C’è di più: H&M paga il nostro contributo con un buono sconto di 5€ per ogni sacco di vestiti consegnato che potrà essere utilizzato con una spesa minima di 40€. In Italia, per ogni chilo di abiti usati, verranno destinati 0,02€ a delle organizzazioni come Save the Children.

Partecipa anche tu, fa bene a te e all’ambiente.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UNA RISPOSTA